Dove sei? Vuoi giocare a nascondino?

Lettura musicale con un libro di Silvia Borando.


Allora? Ugo! Dove sei?

Ti cerco, ti cerco ma non ti trovo!

Ho intravisto qualcosa su Instagram Stories ma lì dopo un giorno i libri che tu consigli spariscono!

Ok, rimangono solo le copertine nella galleria... grazie, è sicuramente molto utile!

Ma dove sei??

Ugo!!!!

Dove sei????

Ah, è così... vuoi giocare a nascondino!

Va bene, giochiamo!


© Silvia Borando - Minibombo 2017

Dove sei?

Pulcino, dove sei?




Ti sei nascosto tra tutte queste palline da tennis... ma io, passando il mio dito indice in ogni punto della pagina ti ho visto... sei lì. Ti ho visto, ti ho anche toccato... Hai visto? Sono bravo!


© Silvia Borando - Minibombo 2017

Dove sei?

Topo Grigio, dove sei?

Ti sei nascosto bene...

Uffa, non ti vedo...

...

AH, ECCOLO!!!!

Questa volta non scappi.


© Silvia Borando - Minibombo 2017

Mmm...

Ma dove sei?

Serpente puzzolente, dove sei?

In mezzo a tutti questi calzini sei proprio difficile da trovare...

Mmm...

...

AH, ECCOLO!!!!


Continua tu...


Ecco un libro che piace a tutti. Piace ai bambini, ai genitori, agli educatori e alle maestre. Un libro che chiede a tutti di mettersi in gioco e che ti gratifica sempre!

Alla fine lo trovi... lo trovi sempre chi si è nascosto!

Grazie Silvia per aver riportato questo libro in libreria... era stato nascosto per troppo tempo!


Un post condiviso da Ugo Valentini (@ugovalentini) in data:






Come sempre puoi trovare tante idee creative da realizzare con il libro di Silvia sul minisito dedicato!

Trovi Nascondino in libreria o su Amazon.




Non ti nascondere! Lascia la tua opinione nei commenti.

Grazie per non esserti nascosto su questo post.

Nessun commento:

Lascia un commento su questo post

Popolari questa settimana

Chi sono

La mia foto

Da piccolo ogni padella che trovavo in cucina si trasformava all'istante in un tamburo, ogni coperchio in un piatto della batteria da suonare con i cucchiai.

Da grande sono diventato un contrabbassista, 7 anni in Conservatorio a Roma e poi in giro per l'Italia a suonare con varie orchestre.

Sempre da grande quando sono entrato all'Orff-Schulwerk ho preso i cucchiai lì per terra e girando e suonando ogni cosa rotonda sono entrato anche nella stanza di Musica in Culla

- Che cos'è quello? - mi domandai dopo aver visto un grande telo a spicchi colorati. Sono rimasto per scoprirlo.

Oggi (da piccolo) mi dedico principalmente all'educazione musicale per l'infanzia e chiedo sempre a tutti i bimbi se nella loro cucina ci sono le padelle.